TRANSHUMAN PROJECT

DESIGN DEL PRODOTTO Prof. Giorgio Gurioli
PROGETTI DI: Costantini Andrea, Di Maio Rezziero, Fabbri Giulia, Faretra Angela, Filipponi Lorenzo

 

 

Fulcro del progetto è sicuramente lo sciamano che ideologicamente rappresenta il sopravvissuto. Lo sciamano esprime ciò che nel nostro DNA è impresso dalla notte dei tempi. Si tratta di un uomo nuovo che torna a vivere i campi creando da sé gli strumenti che gli consentono di approcciarsi ad una nuova ruralità.
Nel contesto vengono mantenuti due antichi rituali che fanno parte di una sua relazione consapevole con l’ambiente. Il primo rituale ha lo scopo di valorizzare il seme che viene piantato nel terreno. Invece il secondo rituale ristabilisce l’importanza del saper aspettare per poter raccogliere i frutti del proprio lavoro. In questo modo lo “sciamano” si impegna a creare vigorose condizioni di vita. Infine, risulta essenziale il suo rapporto intimo con la natura in cui la forma è un continuum topologico dove lo spazio si sussegue senza soluzione di continuità.

The fulcrum of the project is certainly the shaman, who ideologically represents the survivor. The shaman expresses what in our DNA is imprinted from the dawn of time. It is a new man who returns to experience the fields creating for himself the tools that allow him to approach a new rurality.
In the context two ancient rituals are maintained that are part of its conscious relationship with the environment. The first ritual has the purpose of enhancing the seed that is planted in the ground. Instead the second ritual restores the importance of waiting in order to reap the fruits of one's work. In this way the shaman undertakes to create vigorous living conditions. Finally, his intimate relationship with nature is essential: form is a topological continuum and space flows without interruption.

 

 

 

POCKUT
Una lama contenuta in un fodero aderente al corpo, sempre a portata di mano per tagliare e segare.
A blade contained in a sheath adherent to the body, always at hand for cutting and sawing.

 

 

 

HOLE
Uno strumento che serve per fare buchi nel terreno.
Diversa interpretazione di zappa e vanga, unite in un unico oggetto.

An instrument to make holes in the ground. Different interpretation of hoe and spade,
united in a single object.

 

 

 

SEED
L’oggetto per seminare: da un piccolo contenitore i semi cadono per gravita nel terreno
preparato da Hole.

The tool for sowing: from a small container the seeds fall by gravity into the soil prepared by
Hole.

 

 

 

ALTEROD
Una rivisitazione della scogna, antico strumento per la battitura del grano. Contrapposizione
tra la struttura naturale delle canne di fiume e gli elementi realizzati con la stampa 3D.

A revisitation of the scogna, an ancient instrument for beating wheat. Contrast between the
natural structure of the river reeds and the 3D printed elements

 

 

THOUGHTSCREEN

Un flusso di coscienza digitale che compare sulla visiera.

A digital stream of consciousness that appears on the visor.

.

.

BATTWEAR

Accumulatore alimentato da energia solare.
Accumulator powered by solar energy.

.

.

HAMULET, TRANSDERMAL FOOD

Una serie di adesivi sul corpo dai quali passano i nutrienti per via transdermica.
Applicabili su collo, spalle o in vita, sono divisi per tipologia di vitamine reperibili in un dispenser.

A series of stickers on the body from which nutrients pass through the transdermal route.
Applicable on the neck, shoulders or waist, they are divided by type of vitamins available in a dispenser.

.

.

 

 


ISIA faenza DESIGN E COMUNICAZIONE | Istituto Superiore per le Industrie Artistiche | C.so Mazzini, 93 | 48018 Faenza RA Italy | Tel +39 0546 22293 | info@isiafaenza.it | isiafaenza.it